Oggi, in Italia, si stimano circa 20.000 gelaterie artigianali.

La statistica non è precisa perché in camera di commercio è possibile iscriversi sotto varie categorie

  1. bar gelateria
  2. pasticceria
  3. pubblico esercizio

Quindi il numero è soltanto ipotizzato da Istituti di ricerca ed aziende del settore.

Da queste ricerche emerge che gelaterie artigianali storiche, nuove gelaterie appena aperte sono tutte simili tra di loro e si concentrano prevalentemente:

  • nei centri turistici
  • nelle località balneari
  • nei centri urbani maggiormente affollati.

Il problema NUMERO UNO è sempre quello: come incrementare le vendite in gelateria?

La concorrenza è aumentata a dismisura, la torta è sempre quella e si è ulteriormente frazionata, la lotta per accaparrarsi i clienti è sul prezzo o sulla crescita dell’offerta (per mantenere un decente incasso giornaliero e incrementare le vendite).

Come incrementare le vendite in gelateria: i 4 ostacoli

Nella mia esperienza professionale ho notato che i gelatieri, per essere competitivi addottano sempre le solite soluzioni, come ad esempio:

  1. lavorare più ore
  2. sostituirsi ai dipendenti
  3. diminuire i prezzi
  4. trovare la ricetta del secolo che di colpo risolva tutti i problemi
  5. acquistare le materie prime a prezzi più convenienti

La mia sensazione è che la competizione tra gelatieri stia diventando la “guerra dei poveri“; infatti troppi punti vendita con fatturati “ limitati “ disturbano le gelaterie storiche del luogo, costrette a reagire per stare sul mercato abbassando i margini o aumentando la propria offerta, spesso con discutibili estensioni di linea.

Il risultato è che solo pochissime attività portano a casa risultati soddisfacenti, dopo che hanno investito energia, tempo e soldi!!!

Vediamo allora quali sono i 4 ostacoli più comuni che non fanno incrementare gli incassi in gelateria.

#1  MENTALITÁ SBAGLIATA

TU sei il responsabile dell’attività ed attraverso le scelte ne determini il futuro.

Devi sapere esattamente qual è il modo di ragionare che ti porta al successo.

Parte tutto dal tuo desiderio di acquisire le competenze che ti mancano, assolutamente necessarie per competere in un mercato selettivo e sempre più difficile.

Qualsiasi attività IMPRENDITORIALE nasce con il presupposto di creare PROFITTO e migliorare la qualita di vita:

  • nessun padrone a cui ubbidire
  • indipendenza nella gestione del tempo
  • flessibilità nell’organizzazione della singola giornata.

I numeri che produci a fine anno testimoniano l’efficacia delle tue strategie.

Il resto sono chiacchiere con zero valore.

Alla prova dei fatti, purtroppo, riscontro una realtà ben diversa:

lista-cose-da-fare-gelateriail titolare diventa quasi sempre il primo DIPENDENTE della propria gelateria, costantemente impegnato per 10/12 ore al giorno (week-end inclusi).

 

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di il tuo Business?

La lista dei compiti da sostenere quotidianamente è lunga e gravosa:

  1. produrre gelato
  2. trattare con i fornitori
  3. selezionare le materie
  4. vendere il proprio gelato
  5. andare in banca

e poi come se non bastasse anche…

  1. selezionare nuovo personale
  2. formare assistere i dipendenti
  3. riordinare i documenti  contabili
  4. andare dal commercialista
  5. occuparsi dei pagamenti

Ah dimenticavo… E spesso fare pulizie ed un’altra miriade di piccole incombenze quotidiane.

Il tutto con il difficile problema di conciliare il lavoro con i tanti impegni familiari.

Ci siamo fino a qui? Bene, allora seguimi 🙂

Il paradosso è che hai scelto un’attività in proprio, con l’obiettivo di  avere più tempo libero e poter contribuire alla felicità della famiglia, o poterti dedicare ai tuoi hobby.

Invece scopri di vivere per lavorare e non il contrario, come invece avevi pensato quando hai deciso di intraprendere questa nuova strada.

E’ necessario prendere consapevolezza di queste dinamiche e porre rimedio quanto prima.

 

#2 DIPENDENTI DEMOTIVATI O INADEGUATI

I collaboratori ed il gruppo di lavoro contribuiscono al SUCCESSO ( o all’insuccesso ) della tua attività.

Credo nessuno possa obiettare su questa affermazione.

È talmente vero che spesso il titolare, condizionato da esperienze negative, decide di fare da solo o quanto meno ridurre significativamente l’apporto di personale.

Difficilissimo avere la fortuna di avere al proprio fianco persone di qualità, con buona volontà, pronte a sostenere il progetto di sviluppo.

Ed allora ci si accontenta di profili non professionali, o inadeguati al RUOLO da ricoprire.

Ben presto si scopre che è troppa la fatica nel tenere alta la motivazione dei propri collaboratori, demotivati e disinteressati al successo ed alla crescita dell’attività.

 

#3 NUOVI CLIENTI CON IL CONTAGOCCE E I CLIENTI ABITUALI NON SPENDONO

È ormai noto che ogni business che si rispetti ha bisogno di incrementare la spesa dei clienti esistenti e di attrarre nuova clientela.

Una regola elementare, ma molto spesso completamente ignorata.

Il VALORE dello scontrino medio è il termometro per valutare l’andamento e l’efficacia delle tue vendite.

Semplicemente aumentare il valore dello scontrino medio anche solo di 50/60 cent produce significativi miglioramenti nei tuoi ricavi.

Per esempio, un’attività che mediamente genera 300/400 scontrini giornalieri, con un miglioramento di 50/60 cent produce un aumento dell’incasso giornaliero di 150-250 €. Poco? Prova a moltiplicare il valore ottenuto per i giorni in cui sei aperto…:-)

Applicando anche solo in parte alcune tecniche di vendita direttamente in gelateria potrai veder crescere con grande soddisfazione i tuoi incassi giornalieri.

E questo solo attuando delle specifiche regole di marketing ed organizzando la tua gelateria come una macchina per vendere.

Probabilmente nessuno ti ha mai insegnato un metodo per avere il controllo di un’attività redditizia, che ti faccia guadagnare per davvero.

Sia chiaro, nessuno vuole colpevolizzarti, probabilmente i tuoi sforzi sino ad adesso si sono concentrati maggiormente sulla qualità del prodotto, sull’offrire un gelato talmente buono che pensavi potesse attirare nugoli di clienti.

Purtroppo non è così.

O meglio, la qualità non basta più.È la condizione minima per stare sul mercato, per emergere sono necessarie altre competenze, di cui se vorrai ne scriverò un articolo approfondito.

#4  UTILI TROPPO BASSI

I ricavi sono sempre più attaccati da COSTI FISSI e VARIABILI, in deciso aumento negli ultimi anni.

Per non parlare delle tasse e dei numerosi balzelli ai quali sono sottoposte le attività commerciali.

E dopo che hai pagato:

  1. affitto
  2. dipendenti
  3. fornitori
  4. utenze varie
  5. banche
  6. commercialista e tasse…

ti ritrovi con un utile davvero troppo risicato.

E quando finisce l’entusiasmo iniziale di una nuova attività imprenditoriale, intrapresa con slancio e passione, prendi coscienza della realtà e scopri di non essere capace di prendere neanche il tuo meritato stipendio mensile per far quadrare il bilancio.

Questo non è accettabile!!! Tutti i sacrifici che hai fatto fino ad adesso, tutta l’energia che stai immettendo nella tua attività e tutto il tempo sottratto alla tua famiglia, ti impongono un cambiamento nella tua attività e non solo.

Anche in questo caso la soluzione esiste.

E’ assolutamente necessario crescere in professionalità.

Ritagliare il giusto spazio per il Marketing, mettere in pista una serie di strategie di vendita atte ad incrementare le vendite nella tua gelateria.

Una strategia è un insieme di tattiche, da presentare in precisa successione.

Con le giuste accortezze, con le dovute attenzioni anche i costi possono essere limati, ma la vera leva da azionare, per generare un bilancio di valore è:

far decollare le vendite e gli incassi giornalieri.

Solo così i costi fissi potranno essere attutiti maggiormente ed avere un peso minore (in percentuale) rispetto al totale dei ricavi.

 

I fattori negativi elencati valgono per tutti, anche per la concorrenza e quindi siamo tutti allineati ai nastri di partenza.

Eppure ci sono gelaterie che hanno fatturati in crescita, utili soddisfacenti e progetti di espansione in atto.

E come diceva il buon saggio…

“ In tempo di crisi non sopravvivono i più forti né i più intelligenti, ma chi si adatta più velocemente al cambiamento “

Charles Darwin

 

Se ti è piaciuto l’articolo “Come incrementare le vendite in gelateria: i 4 ostacoli”  e l’hai trovato utile per te e la tua attività, allora lasciami un commento qui sotto, scrivendo quale dei 4 ostacoli è più urgente secondo te da risolvere nella tua gelateria!

P.S. Non dimenticare di iscriverti alla newsletter, lasciando la tua migliore e-mail nel box qua a fianco. Oltre a ricevere un prezioso e-book GRATIS, resterai aggiornato su tutti gli aggiornamenti e riceverai i miei articoli sulla tua casella di posta elettronica.

Giacomo Tonelli | Business Coach

Aiuto i GELATIERI ITALIANI a migliorare il proprio Business:

Giacomo Tonelli - Business Coach

Giacomo Tonelli - Business Coach

Giacomo Tonelli, Business Coach specializzato nel settore delle Gelaterie Artigianali.

Oggi la mia attività lavorativa consiste nell’aiutare i Gelatieri a crescere con il loro business e fare “il salto di qualità“ da artigiani gelatieri a Imprenditori.

Possiedo un’esperienza di oltre 20 anni nel campo delle Vendite e del Marketing, trascorsi sempre nel meraviglioso settore delle gelaterie artigianali.

Leggi di più su di me
Giacomo Tonelli - Business Coach

Giacomo Tonelli - Business Coach

Giacomo Tonelli, Business Coach specializzato nel settore delle Gelaterie Artigianali.

Oggi la mia attività lavorativa consiste nell’aiutare i Gelatieri a crescere con il loro business e fare “il salto di qualità“ da artigiani gelatieri a Imprenditori.

Possiedo un’esperienza di oltre 20 anni nel campo delle Vendite e del Marketing, trascorsi sempre nel meraviglioso settore delle gelaterie artigianali.

Leggi di più su di me

Scopri le risorse a tua disposizione e dove possiamo incontrarci​

CERCA NEL SITO

SCARICA L'EBOOK

L'ULTIMA NEWS SU TELEGRAM

gelato_coaching

SEGUIMI SU TELEGRAM

Iscriviti al mio canale Telegram cliccando qui sotto ↓↓↓↓↓  

SEGUIMI SU FACEBOOK