Vendite

Una strategia a portata di mano per far decollare gli incassi in gelateria

6 febbraio 2015

Ogni titolare di gelateria artigianale è certo che la propria strategia sia la migliore in assoluto ed assicurerà successi sicuri e crescenti.

Credo l’unica cosa certa, invece, da cui partire, è che non esiste la regola magica, che una volta appresa, ti possa garantire un solido business.

Una gestione attenta e scrupolosa nel suo insieme, che analizzi attentamente ogni area dell’attività, può’ senz’altro fare la diffleerenza, oggi più che mai, con l’esercente impegnato a superare mille difficoltà di tipo burocratico, amministrativo e gestionale.

Le vendite di gelato restano comunque un aspetto determinante e decisivo per il successo dell’attività.

Senza il cassetto pieno di denari a fine serata ogni battaglia è persa in partenza, gli sforzi maggiori dell’esercente devono essere rivolti nel trovare soluzioni concrete, al fine di ottenere incassi crescenti.

Da quanto ho potuto constatare durante la mia ventennale attività sul campo, le gelaterie maggiormente performanti sono sempre state quelle che hanno curato in maniera attenta e meticolosa la vendita del gelato d’asporto ( take-Away in contenitori di polistirolo, specifici per il trasporto del gelato al proprio domicilio ).

Per una ragione molto semplice: il gelato da asporto viene venduto a peso, con un preciso €/kg, e con un margine tutto sommato soddisfacente.

Non solo, un’attività organizzata e con una clientela fidelizzata ed assidua, potrà contare su un notevole incasso, effettuato nell’arco di una-due ore, con un costo della mano d’opera accettabile.

Le gelaterie fortemente concentrate sulla vendita di coni e coppette invece, risentono maggiormente del costo della mano d’opera, soprattutto se lo rapportiamo all’incasso conseguente.

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di MIGLIORARE il tuo Business?

Tradotto più concretamente, pensiamo per un attimo a quanta affluenza dobbiamo avere in gelateria per incassare per es. mille euro, potendo contare sulla vendita di coni e coppette al costo medio di circa 2 euro per persona.

Di contro, basteranno invece circa sessanta vaschette per un importo medio di circa 18 euro cadauna per garantire il solito incasso di mille euro.

A fine anno i conti torneranno per quelle attività che hanno intercettato questo business ( gelato da asporto ), a mio avviso l’unico che può garantire la solidità della gelateria.

Quindi, massima determinazione ed ingegno nel trovare soluzioni in questo senso. Bisogna costruire una lista di contatti, incrementarla costantemente, offrire programmi di fidelizzazione che garantiscano traffico continuo e redditizio.

La lista deve essere nutrita incessantemente, on line attraverso strumenti potentissimi quali per es. un buon blog, attività social media ( Facebook in primis ), off line attraverso il dialogo diretto con il cliente, volantinaggio, lettere di vendita da inviare per posta tradizionale etc

L’obiettivo è la raccolta dei contatti ( nome, mail, cell ), al fine di costruire una lista su cui lavorare con una vincente strategia di marketing.

Lascia pure un tuo commento, una breve considerazione, risponderò personalmente a tutto quanto.

Sarei felice se tu volessi raccontarmi qui la tua esperienza.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social!

Attenzione
anche tu puoi farmi delle domande in merito all’articolo o alle difficoltà maggiori che trovi nel gestire la tua gelateria.

Sarò felice di rispondere!

Se hai bisogno di chiarimenti puoi contattarmi all’indirizzo email giacomo@gelatocoaching.it

Giacomo Tonelli - Business Coach

Aiuto i GELATIERI ITALIANI a migliorare il proprio Business attraverso:

You Might Also Like

Scrivi un Commento

avatar