Il Principio di Pareto: 3 consigli per sfruttarlo nella tua attività

Hai mai sentito parlare del Principio di Pareto, o regola 80/20?

È una regola molto famosa. Potresti pensare che sia perlopiù una curiosità teorica, ma non è così: al contrario, è una delle metodologie pratiche che più mi hanno aiutato nella mia attività lavorativa in diversi ambiti, fra cui sicuramente quello delle vendite e quello del marketing.

Ne ho tratto tre consigli pratici che possono aiutarti nella gestione della tua gelateria perché ti permettono di focalizzare i tuoi sforzi e le tue risorse solo laddove possono portare i risultati migliori.

Ma andiamo con ordine, e vediamo in pratica cos’è il Principio di Pareto e come si applica al business (anche delle gelaterie).

 

Come nasce e cosa dice la regola 80/20

Sono gli inizi del 1900 e l’economista italiano Vilfredo Pareto, nel corso delle sue ricerche, nota una cosa che lì per lì avrà ritenuto bizzarra: l’80% del territorio italiano era di proprietà del 20% della popolazione italiana. Applicando lo stesso ragionamento in altri ambiti, notò che questa strana proporzione 80/20 ricorreva spesso: ad esempio, guardando al mondo degli affari, era possibile vedere come di regola l’80% dei profitti proveniva dal 20% delle vendite.


Da queste osservazioni era nato il Principio di Pareto, che possiamo così sintetizzare:

Il 20% delle cause è responsabile dell’80% degli effetti.

Pensi che sia un principio troppo astratto e generale per essere vero? Eppure, ancora ai nostri giorni, si rivela sostanzialmente corretto e ci può aiutare per comprendere svariati fenomeni e trovare soluzioni a situazioni apparentemente complesse.

 

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di il tuo Business?

Pareto, sul lavoro e nella vita quotidiana

Facci caso: molto probabilmente, nel tuo lavoro di ogni giorno l’80% dei tuoi risultati proviene da solo il 20% dei tuoi sforzi.

Mi ricordo per esempio di come questa proporzione ricorresse spesso quando ero in Pernigotti come responsabile vendite Italia.

Analizzando i numeri, mi ero accorto che il 20% degli oltre 5.000 clienti di quegli anni era la parte che sviluppava l’80% del fatturato complessivo.
Calcolando la vendita di tutti i prodotti a listino (ne avevamo oltre 400), il 20% più venduto riusciva a sviluppare, da solo, l’80% del fatturato complessivo.
Analizzando le cause delle lamentele o contestazioni che arrivavano in azienda, infine, rilevai che l’80% delle lamentele provenivano appena due/tre cause per rispetto a tutte quelle per le quali era stato inoltrato un qualche reclamo.

E chissà in quanti altri ambiti avrei potuto osservare la stessa regola, se li avessi approfonditi…

Il Principio di Pareto, in altre parole, è uno strumento estremamente pratico per avere una comprensione di massima di fenomeni apparentemente complessi. Aiuta a fare analisi molto veloci per fotografare e interpretare gli eventi che riguardano la nostra vita e il nostro business.

Ovviamente la stima 80/20 è approssimativa, non un dato statistico preciso: a volte vedrai piuttosto una proporzione di 90/10 o di 75/25. L’insegnamento di fondo resta valido, però: puoi sempre identificare un piccolo numero di “cause” che va a creare la maggior parte degli “effetti”.

L’80% dell’inquinamento mondiale proviene dal 20% delle fabbriche, per fare un esempio in un campo diverso da quello degli affari. E via dicendo…

 

Tre consigli per il 20% che conta

Ed eccoci adesso alla domanda fondamentale: come puoi sfruttare questa regola a tuo vantaggio?

Beh, cominciamo con una riflessione: se la maggior parte del tuo successo deriva dal 20% dei tuoi sforzi, intanto potresti organizzarti per evitare di sprecare l’altro 80%!

Per farlo, i miei consigli sono questi:

  1. Concentra i tuoi sforzi nelle aree che contano di più nel tuo business, accettando però che anche le piccole cose, o quelle più marginali, assorbono comunque la tua attenzione.
  2. Prova a fare un’analisi della tua clientela. Individua quelli che sono i tuoi clienti più importanti; quasi sicuramente ti accorgerai che possono essere sfruttati meglio, magari offrendo loro ulteriori prodotti o servizi.
  3. Scrivi una lista dei 10 progetti per sviluppare il tuo business che hai in questo momento nella tua testa. Poi seleziona solo i 2-3 più importanti e focalizzati solo su quelli, lasciando da parte temporaneamente gli altri. Mettendo le tue migliori energie su pochi progetti selezionati noterai una forte accelerazione della tua produttività.

 

A questo proposito, sempre su questo blog puoi trovare un mio articolo dedicato espressamente a come validare le idee di business, in cui spiego un metodo per capire quali sono realmente i progetti con un buon potenziale.
LEGGI L’ARTICOLO: Come testare una nuova idea in gelateria 

 

Vedrai che ti sarà molto più facile concentrarsi per sviluppare quello che davvero ti porta valore, anche appoggiandoti al semplice e intuitivo Principio di Pareto.

 

 

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di il tuo Business?

Lascia un commento