Condividere è utile. Anche su Facebook

Come potrai ben immaginare, sono molto attivo sui social network. Gestisco una pagina, un gruppo, entro in contatto con moltissime persone.
Per ovvi motivi seguo un gran numero di pagine di gelaterie e profili personali di gelatieri. Tutti quelli iscritti al gruppo Gelato Coaching, naturalmente, ma non solo: praticamente entrano nel mio radar, per così dire, sia coloro che cominciano a seguirmi sia tanti altri profili che incrocio e che mi colpiscono, in positivo oppure in negativo.

Ho così modo di osservare molto da vicino certe dinamiche di Facebook e, anche semplicemente scorrendo la mia personale timeline, ho notato un aspetto in particolare che oggi voglio condividere con te.

 

I mercati sono conversazioni? Falle partire!

Solo poche settimane fa scrivevo di come, nella visione del cluetrain manifesto, i mercati siano “conversazioni”.

Se vuoi approfondire, trovi l’articolo qui: www.gelatocoaching.it/cluetrain-manifesto-marketing-relazionale

 

Quello su cui voglio porre la tua attenzione oggi, invece, è che i social network sono un luogo perfetto per far partire o portare avanti queste conversazioni. Anche nei modi più semplici…
Si comincia con una buona pratica estremamente efficace: condividi sempre i post della tua pagina sul tuo profilo personale e comincia a invitare i tuoi collaboratori, il tuo personale, a fare altrettanto.

Ci sono motivazioni tecniche molto semplici per farlo. Come sai, la visibilità spontanea dei post sulle pagine aziendali è molto contenuta- l’algoritmo di Facebook riserva ai profili personali molta più visibilità (in gerco tecnico, si dice che hanno una reach organica più alta) mentre tende a dare molto poco spazio alle pagine (a meno che non paghino campagne sponsorizzate, ovviamente, dato che alla fine è di quelle che Facebook vive…).

 

Se questo concetto non ti è particolarmente familiare, puoi trovarlo spiegato in modo approfondito in un mio articolo passato dedicato nel dettaglio proprio all’algoritmo che regola la visibilità di una pagina facebook

Avere il proprio post ricondiviso da diversi profili personali quindi, banalmente, può garantirci di raggiungere un pubblico molto, molto più ampio.

Ho visto alcuni gelatieri che cercano di ovviare alla scarsa visibilità delle pagine utilizzando direttamente il proprio profilo per le comunicazioni aziendali, ma è una pratica che non ti consiglio affatto. Così facendo infatti perdi tutta una serie di altri vantaggi sia in termini di immagine (che è importantissima) che pratici (ad esempio, solo con le pagine puoi vedere le statistiche e capire quanto i tuoi contenuti sono condivisi e apprezzati).

Ecco perché far partire il post dalla pagina e solo dopo ricondividerlo su uno o più profili personali è la combinazione migliore.

 

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di il tuo Business?

Condividere progetti, obiettivi… e post!

Più persone condividono, meglio è. L’ideale sarebbe se a farlo fossero anche i tuoi dipendenti. Voglio quindi consigliarti di invitare i tuoi dipendenti più portati per i social a condividere i contenuti della pagina ufficiale della gelateria, se fa loro piacere.

Non deve essere un obbligo, soprattutto se non c’è un adeguato spirito di squadra. L’ideale è semplicemente far sapere al vostro team che vi fa piacere coinvolgerli nella vostra comunicazione Social, eventualmente cominciando con iniziative specifiche in cui siano effettivamente loro i protagonisti: ad esempio scattando qualche bella fotografia che li faccia sentire valorizzati e importanti. Una bella foto di gruppo da far correre sui social potrebbe perfino rappresentare un valido strumento di team building!

Attenzione: è importantissimo che i tuoi dipendenti restino liberi di condividere o meno, senza ricevere pressioni a farlo e nella piena sicurezza di non avere alcuna ripercussione nel rapporto lavorativo se anche si rifiutassero. Ma vedrai che, se fatta nel modo giusto, anche loro saranno felici di condividere tua comunicazione. Dopotutto anche loro sono parte della squadra!

 

In conclusione…

Più condivisioni avrà ciascun post, più persone lo vedranno. Il già citato algoritmo di Facebook considererà un contenuto condiviso più volte come un qualcosa che piace e lo premierà dandogli una visibilità maggiore – diciamo più che proporzionale rispetto a quanto sarebbe accaduto senza condivisioni.

Per fare un esempio con numeri casuali, ma plausibili, immaginiamo che un post che raccoglie dieci like e una condivisione venga mostrato a circa 400 persone fra tutti quelli che sono fan della pagina; lo stesso post, invece, se condiviso da almeno tre profili potrebbe essere automaticamente mostrato a più di mille persone senza necessità di pagare per sponsorizzarlo.

Inoltre, è molto probabile che i tuoi dipendenti abbiano contatti su Facebook diversi dai tuoi: e allora… più persone mostreranno il vostro post, più persone lo vedranno

 

In chiusura di articolo ti ricordo che ci sono molti ottimi motivi per leggere il mio libro Facebook per gelaterie: ad esempio, capire meglio un mondo che conosci poco oppure, al contrario, per approfondire dal punto di vista del business un social che già utilizzi abitualmente.
Lo trovi su Amazon al seguente indirizzo: https://www.amazon.it/gp/product/B07M7Q522Y/

 

 

Vuoi integrare anche tu le tecniche avanzate che ti consentono di il tuo Business?

Lascia un commento